" Web Cam Agropoli " è una keyword (chiave di ricerca) abbastanza gettonata, vuoi perché è meta turistica estiva, vuoi perché è meta dei fine settimana di molti cittadini campani... Ebbene, se stavate cercando la Web Cam spiaggia di Agropoli siete accontentati.

Live Cam Beach of Agropoli | SkylineWebcams

Questo articolo nasce un po' per caso, nasce durante un'analisi sul territorio della città campana, si stava cercando qualcosa che interessasse alle persone che vanno ad Agropoli e nel Cilento in generale, e ho visto subito dei numeri molto interessanti relativi alle ricerca

Quante persone e come cercano il termine Web Cam Agropoli

immagine del volume di ricerca mensile del termine

La maggior parte delle persone cercano questo termine costantemente tutto l'anno e maggiormente dallo smartphone, i numeri anche da PC non sono bassi e nella linea temporale dei 12 mesi sono costantemente identici.

Chissà perché tutte queste persone cercano costantemente questo termine... saranno tutti metereologi?

E la gente di Agropoli quanto cerca il termine Web Cam Agropoli?

ricerca effettuate da Agropoli Città

Le persone che fanno questa ricerca da Agropoli invece, fuori dai mesi estivi in cui c'è molta più gente che cerca questo termine, le ricerche del termine "Web cam Agropoli" sono circa 170 al mese.

Le fasce d'età di chi cerca "Web Cam Agropoli"

La fascia predominante è la fascia 18-24, e questo potrebbe essere un dato interessante che mostra quanto i giovanissimi siano costantemente attaccati agli smartphone alla ricerca di contenuti audiovisivi.

Cosa c'entra un'analisi SEO con il meteo e le live cam?

Conoscere questi dati di ricerca può fornire abitudini su una parte della città campana, e capire che tipo di contenuti cercano le persone che si collegano.

Ora probabilmente ciò che stava cercando il termine Web Cam Agropoli potrebbe essere quello in cima o altri contenuti, ma probabilmente finirà su questo articolo e spero che lo legga fino in fondo...

[fluentform id="5"]

Cosa c'entra il corso di sopravvivenza col mio lavoro?

Il lavoro del digital marketing ci porta a conoscere nuovi servizi e prodotti: oggi è il giorno del Corso HEAT (Hostile Environment Awareness Training), ovvero un corso di sicurezza per gli ambienti ostili.

Cos'è un corso di sopravvivenza chiamato HEAT - Training?

Operatori Umanitari, personali di aziende private in luoghi di medio e alto rischio, personale non governativo si trovano molto spesso in ambienti ostili dove si presentano situazioni molto pericolose.

Un corso di sopravvivenza HEAT (hostile environment awareness training) serve a preparare fisicamente e psicologicamente il personale a destreggiarsi in situazioni molto pericolose (rapimenti, scontri ai checkpoint, bombardamenti etc.), un corso fatto di pratica esperienziale poiché del materiale formativo come delle slide sicuramente non riescono a farci vivere quell'esperienza. I corsi HEAT addestrano all'esposizione dello stress molto realistico. Questo è un concetto ben studiato nell'ambito della psicologia ed è molto usato con persone che lavorano in un ambito che li espone a forte stress emotivo e fisico (viene usato ad esempio con i piloti d'aereo e primi soccorritori).

Che c'entra il web marketing con un corso di sopravvivenza HEAT Training

Ebbene, chi ha seguito il mio blog dal principio sa che mi sono sempre definito un "Web Contractor", vista una breve parentesi come volontario nell'esercito. La passione per il mondo militare e tutto quello che più o meno gravita quella sfera continua ad interessarmi, e forse, non caso, ho lavorato per due società diverse nel settore dei corsi di sicurezza per aziende private e personale ONG, per l'appunto HEAT-TRAINING di Soave e Smart Revolution Security.

Con Smart Revolution Security ho iniziato a vedere dettagli molto interessanti di questi corsi di sopravvivenza.

Quali sono gli obiettivi di un corso di sopravvivenza HEAT Training?

Obiettivo oggi è quello di preparare al meglio i civili per il lavoro sul campo in contesti ostili, dal momento che crediamo che gli incidenti legati alla sicurezza possano essere prevenuti e mitigati con un’adeguata formazione professionale.
Oggi i corsi heat sono rivolti al settore privato, ONG, giornalisti, il settore accademico, così come le Organizzazioni Internazionali e le Istituzioni Europee.

Come viene erogato un corso di sopravvivenza HEAT training?

I partecipanti dei corsi praticano e ripetono una varietà di esercizi immersivi basati su scenari esperienziali, all’interno di un ambiente sicuro e realistico, un corso di sopravvivenza che sembra la realtà di un ambiente realmente ostile. Oggi i corsi di sopravvivenza sono basati su azioni di tutoraggio e validazione delle competenze in modo tale da rafforzare la consapevolezza sulla sicurezza dei partecipanti attraverso un processo di simulazioni, auto-riflessioni e coaching. L'addestramento è modulare e personalizzato, che lavora sulle esperienze e le conoscenze specifiche degli allievi e ci consente di personalizzare la formazione ai bisogni specifici delle Istituzioni/Imprese di provenienza.

Quali sono i corsi più gettonati in ambito di sopravvivenza in ambiente ostile?

Il primo corso è sicuramente il classico HEAT: ovvero un corso che generalmente dura 5 giorni, progettato per migliorare la sicurezza e la consapevolezza della sicurezza dei partecipanti e consentire loro di prevenire e affrontare in modo più efficace rischi, situazioni difficili e incidenti di sicurezza durante i viaggi o il lavoro in ambienti ostili.

Corso per i viaggi aziendali sicuri: Un corso sulla sicurezza della durata di 3 giorni, specificamente progettato per il personale di società private che viaggia in aree urbane di paesi a medio rischio.

Tecniche di guida in ambienti ostili: I pacchetti di guida, versione urbana e off-road, hanno l'obiettivo di formare i partecipanti sulle tecniche di guida su diversi tipi di terreno e rispetto a situazioni complicate dal punto di vista della sicurezza.

Vorresti svolgere un corso di sopravvivenza? Non ti resta che affidarti a Smart Revolution Security!

Ci spiano: Pavel Durov, il fondatore di Telgram (applicazione sempre più popolare e ricchissima di funzioni poi copiate da whatsapp) e del social network russo VK(questo social tutt'oggi per me non ha molto senso di esistere in Europa), oggi ha pubblicato un messaggio molto importante su cui bisogna riflettere parecchio. In sostanza Durov spinge per la fine del duopolio Google Apple nel mercato dei sistemi operativi per smartphone.

Una questione che scotta quella dei sistemi operativi per gli smartphone, basti pensare solo alla guerra commerciale fatta al colosso cinese Huawei (per alcuni si parla di una nuova forma di guerra). Sabrina Meng, top manager del colosso Cinese, viene arresta in Canada sotto richiesta del governo statunitense con un pretesto assurdo... aver venduto tecnologie americane installati sui telefoni Huawei all'Iran che a sua volta è sotto embargo USA.

Ma i paesi occidentali non miravano agli smartphone, bensì all'installazione della rete 5G da parte del gruppo di Shenzen che è vicino al governo Cinese. Una spy story che non pare risolversi... Comunque questo ha creato un punto di rottura con il duopolio Google Apple, infatti huawei ha lancitato il suo app store, e a Maggio 2021 ha lanciato il suo sistema operativo opens source "Harmony OS" che pare promettere molto bene... del resto chi ha avuto uno smarthone Huawei sa quanto sia un prodotto di qualità. Detto questo, il sistema operativo sarà installabile anche su smartphone Xiaomi (attualmente uno degli smartphone preferiti in Italia).

Lo j'accuse di Pavel Durov (fondatore di telegram)

Il 21 Luglio Pavel Durov ha fatto le seguenti dichiarazioni:

"

I telefoni di 50.000 persone, inclusi attivisti per i diritti umani e giornalisti, sono stati presi di mira da strumenti di sorveglianza (https://www.theguardian.com/world/2021/jul/18/revealed-leak-uncovers-global-abuse-of- cyber-surveillance-weapon-nso-group-pegasus) che sono stati utilizzati da numerosi governi. Questi strumenti possono hackerare qualsiasi telefono iOS e Android e non c'è modo di proteggere il tuo dispositivo da esso. Non importa quali app usi, perché il sistema viene violato a un livello più profondo.

Secondo le rivelazioni di Snowden

(https://en.wikipedia.org/wiki/Global_surveillance_disclosures_(2013%E2%80%93present)) del 2013, sia Apple che Google fanno parte del programma di sorveglianza globale che implica che queste aziende debbano , tra le altre cose, implementano backdoor nei loro sistemi operativi mobili. Queste backdoor, solitamente mascherate da bug di sicurezza, consentono alle agenzie statunitensi di accedere alle informazioni su qualsiasi smartphone nel mondo.

Il problema con tali backdoor è che non sono mai esclusivi di una sola parte. Chiunque può sfruttarli. Quindi, se un'agenzia di sicurezza statunitense può hackerare un telefono iOS o Android, qualsiasi altra organizzazione che scopre queste backdoor può fare lo stesso. Non sorprende che sia esattamente ciò che sta accadendo: una società israeliana chiamata NSO Group ha venduto l'accesso agli strumenti di spionaggio che consentivano a terzi di hackerare decine di migliaia di telefoni.

Almeno dal 2018 sono a conoscenza che uno dei miei numeri di telefono è stato incluso in un elenco di potenziali bersagli di tali strumenti di sorveglianza (sebbene una fonte del gruppo NSO lo smentisca). Personalmente, non ero preoccupato: dal 2011, quando ancora vivevo in Russia, mi sono abituato a presumere che tutti i miei telefoni fossero compromessi. Chiunque ottenga l'accesso ai miei dati privati ​​sarà completamente deluso: dovrà passare attraverso migliaia di concept design per le funzionalità di Telegram e milioni di messaggi relativi al nostro processo di sviluppo del prodotto. Non troveranno alcuna informazione importante lì.

Tuttavia, questi strumenti di sorveglianza vengono utilizzati anche contro persone molto più importanti di me. Ad esempio, sono stati impiegati per spiare 14 capi di stato . L'esistenza di backdoor in infrastrutture e software cruciali crea una sfida enorme per l'umanità. Ecco perché ho chiesto ai governi del mondo di iniziare ad agire contro il duopolio Apple-Google nel mercato degli smartphone e di costringerli ad aprire i loro ecosistemi chiusi e consentire una maggiore concorrenza.

Finora, anche se l'attuale monopolio del mercato aumenta i costi e viola la privacy e la libertà di parola di miliardi, i funzionari del governo sono stati molto lenti nell'agire. Spero che la notizia che loro stessi sono stati presi di mira da questi strumenti di sorveglianza spinga i politici a cambiare idea.

Competizione= abbassamento dei costi e privacy

Secondo Durov sarebbe tutto legago al pericolo del duopolio in atto, e questo non giova ne alla tasca ne alla privacy delle persone. Ci spiano e continueranno a spiarci fino a quando non verrà creata un'alternativa.

In un contesto come quello europeo è abbastanza assurdo che non vi siano aziende capaci di creare prodotti che possano sostituire quelli americani, come è abbastanza assurdo che non ci sia un motore di ricerca (Search engine) continentale, proprio come ha anche la Russia (yandex), la Cina (Sina Weibo) o gli Stati Uniti (Google o Bing, Yahoo etc)

Case in Vendita Agropoli: perché c'è tanto fermento. Per chi non lo sapesse, Agropoli è la città più grande del Cilento (territorio inserito nel patrimonio mondiale dall'UNESCO), meta turistica estiva per eccellenza della Campania, un territorio con una incredibile richiesta turistica e con un offerta, forse, ancora non sufficiente per trasformare questo luogo in una vera e propria miniera d'oro del Turismo.

Sono tantissime le persone che cercano una casa vacanza nel Cilento, molte di queste ad Agropoli, come sono tantissime le persone che dai primi del 2000 si sono trasferiti a vivere ad Agropoli (compreso il sottoscritto), ma vediamo perché.

La Campania è la seconda regione più popolosa d'Italia, la stragrande maggioranza della popolazione vive a nord del Cilento, si parte da Battipaglia per finire a Salerno.

Agropoli e il Cilento occupano circa in quarto della regione con numeri demografici simili a quelli della Sardegna per intenderci, tuttavia la città di Agropoli è una realtà vivace dove non manca veramente nulla.

Sono tantissime le agenzie immobiliari che popolano questa cittadina, come sono tanti coloro che tentano di vendere casa da privati

Agropoli 12 mesi all'anno

Non solo vacanze: io ho scelto di viverci ad Agropoli.

Scegliere di comprare una casa ad Agropoli o nei paesi limitrofi o cercare un appartamento in affitto ad Agropoli è una soluzione ottimale per quelle persone abituate a vivere di mezzi pubblici, lontani dallo stress di guida e lontani dalla problematica della ricerca di un parcheggio a Salerno o a Napoli.

Ma la scelta di optare per case in vendita ad Agropoli non è solo un obiettivo che deve porsi che vuole cambiare aria, ma è sopratutto una scelta che deve porsi chi vuole investire in un settore che anche in epoca COVID-19 non ha avuto crisi, se vi è stata è stata proprio minima.

Sono state 23 mila le persone che hanno soggiornato ad Agropoli in Agosto, numeri da record.

Tuttavia ciò che si offre ai turisti è ancora poco, questo è un territorio dove si possono svolgere tantissime attività che vanno oltre lo snorkeling e la visita ai fantastici templi di Paestum: rocche medievali, montagna, cibo e vino fantastico, birra artigianale sopraffina, insomma, non manca proprio nulla e tutto ha ancora prezzi ragionevoli.

Oltre alle case in vendita ad Agropoli ci sono quelle in affitto. Quelle che fanno gola sono sicuramente quelle sul lungomare San Marco, adiacenti alla spiaggia e a due passi dal centro.

Le case in affitto sul lungomare di Agropoli sono quelle che personalmente non affitterei mai e non metterei al centro di una strategia di investimenti immobiliari (almeno allo stato attuale del turismo in arrivo).

Dove comprare casa ad Agropoli

se non siete fan del caos e del traffico e volete un po' di relax vi elenco le migliori zone in cui fare un investimento.

Non solo Agropoli... case in vendita e in affitto a prezzi decisamente inferiori anche in Borghi antichi e ricchi di fascino a due passi da Agropoli, nell'alto Cilento, la terra dei sapori e della memoria del tempo.

Case in vendita Agropoli: Zona Collina San Marco

È senza alcun dubbio la zona che adoro e quella più gettonata da chi cerca un posto tranquillo, panoramico, vicino alle arterie stradali principali e a pochi passi dal mare, tra le case in vendita ad Agropoli qui troverete alcune tra le più esclusive e belle, con riferimenti di vendita al metro quadro che non vengono presi minimamente in considerazione.

Location fantastiche immerse nel colori, forme e profumi della macchia mediterranea. Pini, fichi e fichi d'india, il mare li di fronte con Capri che sembra essere a portata di mano


Case in vendita Agropoli: Zona Trentova

case in vendita agropoli - trentova

Trentova è la scelta ideale per chi vuole stare a contatto con la natura.

Percorsi di trekking e mare cristallino sono le caratteristiche di questa località. A differenze di collina San Marco qui i tramonti non sono un granché se non dalle sue piccole e suggestive spiagge. Fare un bagno a Trentova nei mesi del turismo estivo è un'impresa.

È comunque una meta molto ambito da parte dei turisti (soprattutto regionali), confina via costa con la suggestiva Punta Tresino (Castellabate)

Case in vendita Agropoli: Zona Frascinelle

Un'altra zona lontana dal caos, da qui si gode di un panorama mozzafiato e si vive in una tranquillità di altri tempi. In queste zone sono presenti attività che operano nel settore hospitality che hanno prevalentemente turisti stranieri. Ruderi del '600 rimessi a nuovo che hanno piscine che affacciano sul golfo di Salerno, anche in questo caso Capri sembra essere li a tendere la mano... eh già, l'Isola di Capri, che è raggiungibili in aliscafo in poco più di un ora.

Stare nella parte alta che confina con Ogliastro Cilento e Torchiara, significa essere al contempo vicini al mage e a due passi da luoghi fantastici come Rocca Cilento

Case in vendita Agropoli: Zona Moio

Un'altra zona molto caratteristica e strategica di Agropoli, confina con la splendida Trentova e in parte è come se fosse il centro principale dell'area della Baia. Ha un piccolo centro dove non manca nulla, ci sono scuole, attività commerciali e volendo si può evitare di dover raggiungere il centro.

Sulle sue colline è possibile trovare dei veri affari come ruderi o case in affitto in in vendita.

Case in vendita Agropoli: Zona Agropoli Vecchia

case in vendita agropoli - agropoli vecchia

Qui si ferma il tempo... Agropoli Vecchia, certo, non è molto semplice vivere tra i cunicoli fatti di tanti gradoni, ma da qui probabilmente avrete una delle vedute più belle del Mar Tirreno.

L'Antico Borgo è luogo che anche in estate non è mai affollatissimo, qui ci sono i ristorantini tipici e storici della Città, fare una scelta di investimento qui potrebbe essere un'idea buona, pensare di viverci dipende tanto da quanto siete disposti a cambiare le vostre abitudini.

Nella cima del borgo si trova il suggestivo Castello Aragonese, un vero e proprio gioiello architettonico a strapiombo sul mare.


Vuoi ricevere informazioni sugli immobili di Agropoli

scrivimi a questo indirizzo: [email protected]

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Cosa faccio
Seguo le aziende nei loro progetti, studio gli obiettivi fissati e strutturo la strategia web per raggiungere la meta. Scelgo gli strumenti adeguati, formo il personale, coordino le attività web per rappresentare meglio i tuoi servizi, i tuoi prodotti, la tua filosofia.
Contatti
Alessandro Nicoli Web Agency
Tel: +39-(349)-10-65-911
Email: info[at]alessandronicoli.com

© 2021 · Alessandro Nicoli | Web Designer | Consulente Web Marketing ·
P.IVA 03930030246
© Alessandro Nicoli 2022
menu