ALESSANDRO logo web marketing salerno (2)

Il Passaparola è ancora il Marketing più Efficace ma...

25 Marzo 2021

Quando parliamo di marketing (web e offline) non possiamo non citare il passaparola. Il passaparola potrebbe sembrare un termine arcaico per i non addetti o per le persone che sono alle prime esperienze, eppure il passaparola è ancora lo strumento di acquisizione clienti più efficace. Ma come, non parliamo di Funnel, Marketing Automation? Non si vive di sole strategie digitali e software... servono a seminare, di sicuro, ma bisogna vedere anche alla forma tradizionale migliore di marketing.

Ma se è vero che il passaparola anche in epoca digital è il miglior modo per acquisire clienti, è pur vero che bisonga farsi in quattro perché questo ciclo si metta in moto (a meno che non avete molti santi in paradiso..) Perché dico, tuttora, e soprattutto, in virtù del fatto che mi occupo di digital marketing che il passaparola sia una delle migliori armi che qualsiasi azienda deve utilizzare per portare avanti il proprio business e come facciamo ad alimentare il passaparola? Vediamo tutti gli ingredienti utili per aver successo online:

  1. Serietà
  2. Qualità
  3. Predisposizione ai rapporti interpersonali
  4. Non pensare sempre e solo al denaro
  5. Fai Rete
  6. Fai ciò che ti piace
  7. Sii sempre riconoscente

1) Serietà

Alla base di tutto ci deve essere una cosa fondamentale: la serietà. Senza la serietà professionale potreste essere dei veri fenomeni nel vostro settore ma non guadagnerete la fiducia del vostro cliente e molto probabilmente non vi consiglierà a nessuno. Serietà significa rispettare le scadenze dei lavori, rispondere a telefonate ed e-mail (negli orari di lavoro), non promettere cose che non potete fornire, non sparare i prezzi alle stelle (al pari di non svendere la vostra professione), essere sempre pronti a trovare una soluzione per ogni problema del vostro cliente.
La mia esperienza nel web, la prima, nasce proprio con il passaparola. Al tempo un mio ex datore di lavoro (Daniele Marangoni - Casa Discografica Pull Over - Schio) mi ha proposto per la realizzazione di un progetto web al mio primo cliente (tuttora presente). Nello stesso periodo, il mio docente di strategie marketing digitale mi suggerì come project manager presso un'agenzia di sviluppo di Chiampo (VI)
Da queste prime due esperienze si sono ramificati alcuni rapporti con altre aziende e altre persone che tutt'ora dopo circa 7 anni mi fanno lavorare come libero professionista.

2) Qualità

Attenzione, nessuno vi obbliga a produrre o a erogare il prodotto o il servizio migliore al mondo… però dovete essere onesti. Sappiate che un buon prodotto alla lunga vince su tutto, e soprattutto in questo momento storico, le persone tendono ad acquistare prodotto o servizi che costano un po' di più ma che forniscono più fiducia. Nella società odierna è semplicissimo reperire informazioni, è tutto a portata di smartphone. Se operiamo bene e ci sono buone testimonianze il passaparola verrà rapportato dal riscontro della buona reputazione digitale. In caso contrario pensate di avere un'attività di ristorazione, le persone non si trovano bene, io sono vostro amico ma su Google Maps il vostro voto complessivo è compreso tra 1 e 2, di certo non me la sentirò di consigliarvi.

3) Predisposizione ai rapporti interpersonali

Siete mai entrati in un bar al mattino in cui chi era dietro al banco non vi ha degnato di un sorriso e tanto meno di un buongiorno? A me è successo molte volte e in quei luoghi non ci sono mai ritornato. Alla base di tutta la nostra vita ci sono le relazioni umane, se non siete molto orientati a rapportarvi col prossimo in maniera propositiva, molto probabilmente oltre al passaparola, non funzionerà nessun'altra tecnica di acquisizione di nuovi clienti. Nelle mie passate esperienze lavorative da venditore ho maturato un pensiero: l'empatia è ciò che più di tutto ci aiuta a concludere una trattativa. Capire le persone, soddisfare i loro bisogni con soluzioni che le facciano sentire al sicuro. Se si riesce ad interpretare la volontà di un nostro cliente, tradurla in soluzioni, lui oltre concludere una compravendita con noi ci proporrà ad altri suoi conoscenti.

4) Non pensare sempre e solo al denaro

"Ci fai un lavoro e poi noi di diamo visibilità"… no, non è questo che intendo, a volte è davvero importante saper dare qualcosa in più, qualcosa che a noi in termini di tempo non costa nulla ma che per i clienti è una vera e propria manna dal cielo. Non possiamo sempre pensare che dobbiamo vendere tutto, soprattutto in ambito di consulenza, sia nel settore comunicazione che nel settore e-commerce, avere una predisposizione ai rapporti "win win" gioca sicuramente a vostro favore. Ciò che doniamo non è mai qualcosa che casca nel vuoto, e ve lo dico per esperienze vissute. Quante volte mi sono chiesto "ma chi me lo fa fare?", e ogni volta che ho avuto un dubbio su questo mio approccio, quasi come per magia, istantaneamente si sono presentate nuove opportunità innescate dal passaparola.

5) Fai Rete

Qualcuno vi ha contattato perché vorrebbe conoscervi, vorrebbe sapere di più sul vostro lavoro. Ebbene, fate di tutto per conoscere questa persona o quest'azienda, perché è un modo per intrecciare nuove relazioni commerciali, è un modo per acquisire altre informazioni e spunti utili per le vostre strategie digitali o offline, in alcuni casi è un modo per integrare nuovi servizi da offrire ai clienti. Molto spesso i primi passi che ho mosso con i miei collaboratori o clienti sono stato stati mossi di fronte un buon caffè. Collaborare e cooperare anche con persone che gravitano nel nostro settore non deve essere visto come un errore ma come un momento di crescita professionale, umana e di raggio ampliato di nuove opportunità.

Era il 2017 quando io e Walter Ronzani (Giornalista esperto della comunicazione Green) organizzavano una felice serata chiamata "Social Media Hub by Hubgency - Coopetition Time" dove indicavamo come molte piccole imprese o liberi professionisti (il grosso del tessuto economico in Italia) uniti avrebbero potuto essere più competitivi, perché altrimenti sarebbero stati surclassati da colossi commerciali. La stessa considerazioni a centinaia di chilometri di distanza me l'ha fatto Iole Preziosi (responsabile marketing per Grafica Metelliana - Printing & Packaging solutions - Mercato San Severino (SA), Iole ha indicato come via più sostenibile allo sviluppo commerciale proprio la cooperazione e il "passaparola", ovviamente poi la bontà dei propri prodotti o servizi".

6) Fai ciò che ti piace

Quando fai qualcosa che ti piace realmente sappi che trasmetti passione, passione recepita dall'altra parte. Nella mia precedente "vita lavorativa" mi sono occupato di logistica. Come per il marketing digitale, la logistica è stata una grande passione. Già da qualche anno mi occupo di corsi di formazioni per enti e aziende private legate a questo mondo (molto correlato con l'e-commerce). Un giorno ho chiesto ad una referente perché avessero scelto proprio me, e lei candidamente mi ha risposto che a consigliarmi fu un mio ex direttore aziendale e il curriculum che testimoniava un'esperienza importante in quel settore. Da quel momento ho lavoro a cavallo delle province di Vicenza, Padova, Treviso e Venezia in ambito formativo e il passaparola poi mi ha portato verso corsi legati alle strategie digitali e più in generale al web marketing e web design.

7) Sii sempre riconoscente

Non dimenticare le opportunità che ti sono state fornite, chiediti perché ti menzionano nel passaparola e quando puoi (se puoi) cerca di ricambiare. Molto spesso questo avviene naturalmente. Pensate ad un gruppo di liberi professionisti che operano nel settore della comunicazione, ci si divide il lavoro per competenze e si ricambia in maniera naturale, ma ciò non toglie che voi suggeriate un'azienda di un conoscente che non ha nulla a che fare con il vostro lavoro, oppure potete pensare di aumentare il vostro pacchetto di servizi integrando servizi altrui. Se oggi nel passaparola sei tu il beneficiario di un favore, domani potresti ricambiare costruendo un progetto che includa la persona che ti ha dato un ruolo nel precedente.

Conclusioni

Operi nel settore delle strategie digitali, del social selling, dell'e-commerce? Bene, dovresti sapere che il web è una proiezione on line delle dinamiche sociali. Abbi cura delle relazioni, anche in quelle digitali e potresti trovare collaboratori o partner da ogni angolo del pianeta.
Nella mia piccola e personale esperienza posso indicarvi alcuni dei miei partner (poi divenuti veri e propri amici): Vart Mesrobian (Armenia), Bruno Perpetuo (Brasile), Roger De Tanios (Libano), Nicola De Palma (Genova)e tanti altri ancora che ringrazio infinitamente. Devo ringraziare personalmente ognuno di loro perché hanno contribuito non solo in progetti condivisi, ma alla mia crescita professionale e personale.

E allora, siete pronti? è questo il momento giusto per mettersi all'opera: PASSAPAROLA!

hai bisogno di supporto per la tua

Strategia Digitale?

newsletter

Dalla Categoria 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

COSA FACCIO

Seguo le aziende nei loro progetti, studio gli obiettivi fissati e strutturo la strategia web per raggiungere la meta. Scelgo gli strumenti adeguati, formo il personale, coordino le attività web per rappresentare meglio i tuoi servizi, i tuoi prodotti, la tua filosofia.

CONTATTI

Alessandro Nicoli Web Agency

Via Giare 22, San Vito di Leguzzano, 36030 (VI)
Corso G. Garibaldi 203, 84122 Salerno
(C/O Sellalab)
Tel: +39-(349)-10-65-911
Email: info[at]alessandronicoli.com

© 2021 · Alessandro Nicoli | Web Designer | Consulente Web Marketing ·
P.IVA 03930030246
smartphonecrossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram