Bitcoin ecommerce: Perché le criptovalute potranno essere fondamentali per il commercio

21 Dicembre 2020
condividi

Criptovaluta, e in particolare Bitcoin, in questo 2020 stanno catturando l'attenzione di tantissime persone e aumentano gli Endorsments di personaggi più o meno famosi (da Gianluca Vacchi ad Elon Musk). Va detto invece che c'è una'ampia discussione dietro le componenti tecniche della tecnologia blockchain relativamente al settore dell'Ecommerce

"Le valute digitali come Bitcoin stanno aiutando sia gli utenti privati ​​che i commercianti online a sperimentare un mondo completamente nuovo di scambio monetario con completa facilità", scrive il consulente di ecommerce Darshit Parmar.

Questa potrebbe rivelarsi la vera storia dell'ascesa della criptovaluta. I gestori di ecommerce dovrebbero ancora avere tecnologie crittografiche e blockchain nei loro pensieri. La consapevolezza oggi potrebbe creare grandi opportunità per i venditori online in un futuro non così lontano.

Bitcoin per l'Ecommerce: cosa succede ai brand importanti

L'adozione di Bitcoin non deve essere una dichiarazione sulla fragilità del denaro fiat (quello che tutti conosciamo). Per molte aziende, Bitcoin rappresenta semplicemente un sistema che facilita il movimento di denaro con costi di transazione relativamente bassi. Mark Brinkerhoff di CyberMiles osserva che il processore di pagamento BitPay prende solo l'1% per transazioni crittografiche. Molti processori di carte di credito richiedono il 2% o più.

E poiché Bitcoin funge sia da valuta che da rete di pagamento, può facilitare il commercio transfrontaliero. La localizzazione dei pagamenti è improvvisamente una questione di aggiunta di Bitcoin come opzione di pagamento e non esiste un'entità nazionale a cui devi rimettere una valuta. Anche dal punto di vista dell'esperienza utente, è sempre utile offrire più opzioni di pagamento nel tuo negozio.

Ora passiamo all'uomo più chiacchierato dell'ultimo biennio: Elon Musk.

Chi conosce il personaggio sa che Elon Musk è un’appassionato di tutte le criptovalute e non solo di bitocoin, infatti in un’intervista con Khatie Wood di ARK Invest, Musk ha detto che Bitcoin abbia una struttura “brillante”, sebbene abbia criticato il suo design che consuma energia. Musk ha twittato un'immagine divertente che sintetizza la sua passione per bitcoin.

Tweet di Elon Musk su Bitcoin


Tuttavia, Bitcoin ha sicuramente i suoi svantaggi per l'ecommerce. Questi includono:

  • Volatilità. Il valore di Bitcoin può variare notevolmente. Alcuni marchi, come Steam, hanno smesso di offrire Bitcoin come opzione di pagamento per questo motivo.
  • Uso. Il futuro Bitcoin come valuta è ancora relativamente incerto. Gli utenti lo tratteranno come qualcosa di simile al denaro digitale o all'oro digitale?
  • Alternative. Bitcoin potrebbe essere la prima criptovaluta, ma di questi tempi non è l'unica opzione. Può essere difficile per i gestori di ecommerce tenere il passo con le numerose opzioni crittografiche a loro disposizione, un grande passo avanti in questo senso lo sta facendo la valuta Stellar Lumens
  • Scalabilità. La blockchain di Bitcoin è protetta da un algoritmo proof-of-work. Questo modello consente transazioni sicure e facilmente verificabili, ma per essere sostenibile Bitcoin ha bisogno di un volume di transazioni più elevato altrimenti il costo delle transazioni in certi casi può essere più alto del valore del prodotto acquistato sull'ecommerce
  • L'User Experience. L'UX degli strumenti di pagamento in criptovaluta migliora ogni giorno ma non è ancora pronta per l'implementazione per le masse. La maggior parte delle persone non è ancora pronta per gestire e usare le criptovalute.

Non solo Bitcoin: le criptovalute usate sugli ecommerce

Bitcoin è più conosciuta tra l'immenso oceano delle criptovalute ma non è l'unica.

Il fondatore di Solvid Dmytro Spilka osserva che il vantaggio principale delle criptovalute in generale è che sono "progettate per archiviare i dati transazionali in modo sicuro". Ciò significa che su larga scala una vasta rete crittografica potrebbe facilitare le transazioni in modo rapido ed efficiente e mantenere ogni transazione sicura. A differenze delle carte di credito, che sono ancora vulnerabili con metodi non difficilissimi tra l'altro. A me personalmente hanno clonato una carta di credito con uno strumento che fa un vero e proprio furto digitale contactless

Pertanto, migliaia di altre valute sono state costruite sul modello di Bitcoin e stanno creando una miriade di casi d'uso interessanti nell'eCommerce.

Ripple, ad esempio, è specializzato in rimesse transfrontaliere. Sebbene il prodotto xCurrent di Ripple sia centralizzato anziché un sistema basato su blockchain, più di 200 banche in tutto il mondo hanno adottato la tecnologia per confermare le transazioni in tempo reale oltre i confini, osserva Billy Bambrough, collaboratore di Forbes.

Alcuni settori stanno già esplorando le proprie criptovalute native, pensate a Libra di facebook. Gli sviluppatori di giochi, ad esempio, si affidano da tempo ai token nativi per supportare i pagamenti in-game. Con la proliferazione della tecnologia blockchain, tuttavia, enormi giochi di ruolo online - giochi in cui migliaia di persone giocano e interagiscono contemporaneamente - possono introdurre valute native che hanno un potere di spesa reale, riferisce Hacker Noon.

Come la blockchain incide sull'ecommerce

La promessa della crittografia risiede nelle sue capacità logistiche tanto quanto nel suo utilizzo come valuta reale. Le blockchain possono essere implementate essenzialmente ovunque sia richiesto un intermediario. Ciò riduce i costi amministrativi e aumenta la sicurezza dei dati e le implicazioni per questi cambiamenti sono potenzialmente enormi.

Esperienze dei clienti:
L'industria della moda sta cercando modi per sfruttare la nuova capacità della blockchain di archiviare in modo sicuro i dati transazionali. Un'opzione: qualsiasi indumento potrebbe avere il proprio token di rete, che fungerebbe quindi da SKU, sostiene Charles Beckwith di Save The Garment Center.

Questa esperienza d'uso va ben oltre il monitoraggio dell'inventario. Avere vestiti tracciati su una blockchain significa che un acquirente sarebbe in grado di visualizzare la provenienza di qualsiasi capo di abbigliamento, da dove è stato coltivato il cotone a dove è stato cucito, proprio nel punto di acquisto. Le etichette del commercio equo e solidale potrebbero quindi lasciare il posto alla verifica dei clienti in tempo reale. Ciò metterebbe in soffitta tutta l'attuale gestione della filiera di qualità e di tracciatura dei lotti.

Le blockchain potrebbero introdurre tutti i tipi di miglioramenti alle esperienze di acquisto digitale. Il consulente CX Adrian Swinscoe osserva, ad esempio, che le società di ecommerce potrebbero alimentare i programmi di fidelizzazione dei clienti con una blockchain.

Prevenzione frodi :
Ross Mauri di IBM Systems scrive che la frode costa ai consumatori circa 16 miliardi di dollari. L'introduzione di un registro delle transazioni distribuito e verificabile in modo indipendente potrebbe ridurre tali costi.

Il CEO di Broadsuite Media Group Daniel Newman afferma di voler vedere ID digitali sicuri basati su blockchain nel prossimo futuro. Ciò creerebbe una migliore protezione dalle frodi e "consentirebbe agli utenti stessi di determinare quali dati e informazioni personali condividere, dove e con chi", scrive. I marchi di ecommerce che promuovono la trasparenza faranno bene a prenderne atto.

Gestione delle relazioni con i clienti :
Se le blockchain possono mantenere i dati transazionali più puliti, lo stesso vale per i dati dei consumatori, afferma lo stratega digitale Andrew Medal.

Informazioni accurate sui consumatori sono fondamentali per un efficace targeting degli annunci, ma Medal scrive che circa il 20% dei 200 miliardi di dollari di spesa pubblicitaria annuale viene sprecato in bot. Le piattaforme e le reti pubblicitarie basate su blockchain possono aiutare i marchi a evitare questa spesa sprecata.

Le tecnologie blockchain saranno di grande aiuto anche e soprattutto per chi si occupa di digital marketing.

Inizia a pensare a quale criptovaluta adotterà il tuo e-ecommerce

I casi d'uso di cui sopra sono precisamente il motivo per cui penso che i gestori di ecommerce dovrebbero ancora pensare alle criptovalute, sia che le usino per facilitare le transazioni sia perché potranno optare per valute solide e in costante crescita (sarebbe comunque un investimento a rischio, attenzione)

Quando emergono tecnologie rivoluzionarie come queste, è importante tenere d'occhio il loro sviluppo. "Sia che tu scelga di accettare o meno le criptovalute per la tua azienda, è chiaramente prudente conoscere i fatti", scrive la consulente di branding Kate Harrison. "Chiedi (ad altri) le loro esperienze, valuta il tuo livello di avversione al rischio e procedi con cautela".

Ora non resta che valutare quale sia la tecnologia più adatte alle proprie circostanze. Personalmente consiglierò di Utilizzare Compound(clicca qui per ricevere Compound in regalo) e Stellar Lumens(clicca qui per i dettagli e ricevi Stellar Lumens in regalo), andare a snocciolare il perché

Continua a seguire i mie articoli e ti dirò come implementare il sistema di pagamento con bitcoin in maniera molto semplice.

Potrebbe interessarti

PWA: l'App economica e scalabile

PWA: Sempre più aziende, anche piccole, sentono la necessità di avere la propria "App".. e io dico sempre"PWA"! Ovviamente bisogna spiegare ai miei clienti di cosa si tratta e come si usa, ma il risultato è quasi sempre sorprendente sia per me che per loro. Il tuo e-commerce potrà essere installato come un app sul […]

Read More
Realizzare un E-commerce con Shopify (guida passo passo)

Il periodo pandemico ha visto l'esplosione di negozio online, molti di questi sono nati grazie a Shopify. La Realizzazione di un e-commerce grazie a questo software è davvero alla portata di tutti, grazie a strumenti per gli sviluppatori gratuiti si ha la possibilità di poter creare in tutta semplicità un e-commerce. Attenzione, creare un e-commerce, […]

Read More
Voucher Digitali i4.0 a Salerno: scopri come accedere

"Sono beneficiarie del bando voucher digitali i4.0 micro, piccole o medie imprese con sede nel territorio della Camera di Commercio di Salerno." Questa è un'ottima notizia per tutte le aziende del Salernitano e anche dell'avellinese, una misura che può permettere alle aziende di fare quel passo in avanti per restare al passo con il cambio […]

Read More
Perché un negozio online è un'ottima scelta per ogni commerciante

Alla base di ogni attività commerciale ci deve essere un principio fondamentale: una buona idea che soddisfi bisogni reali delle persone, solo avendo questo approccio il vostro progetto di vendita digitale avrà senso di esistere. Un'altra cosa importante che dovete tenere presente è che se non vi sentite pronti ad essere venditori offline non lo […]

Read More
Come è cambiato l'e-commerce negli ultimi anni

Nel corso dell'ultimo decennio le piattaforme di e-commerce si sono lentamente introdotte nella nostra vita quotidiana e l'hanno cambiata in radicalmente (in meglio o in peggio). I progressi tecnologici e la diffusa prevalenza della connessione a Internet hanno reso il commercio online una delle più grandi aree di mercato e di opportunità. Le vendite globali […]

Read More
Vendere online senza e commerce

Vendere online senza e commerce è possibile? La risposta è ovviamente sì. Vediamo per quali motivi alcune persone sono spinte alla scelta di questo tipo di soluzione. Per aprire un e-commerce è assolutamente necessario: Aprire una partita IVA Iscriversi al registro delle imprese Comunicare l'inizio dell'Attività Aprire posizioni fiscali e previdenziali Prevedere la realizzazione di […]

Read More
Come Aprire un e commerce: guida completa

Come aprire un e commerce è la domanda che che molti si pongono solo ora che viviamo nell'era delle restrizioni dovute alla pandemia del conorovirus. Questo articolo non si concentrerà solo sull'e commerce, si concentrerà sulla necessità primaria della gestione del contatto, toccherò tutti quegli aspetti che sono la normalità del rapporto commerciale tra venditore […]

Read More
Come vendere online senza e-commerce con Revolut

Vogliamo vendere online ma non vogliamo spendere tempo e denaro nella creazione di un e-commerce perché abbiamo da vendere pochissime e inoltre non vogliamo perdere molto tempo... ma tutto questo è possibile? E soprattutto, possiamo farlo online? La risposta è SÌ! Possiamo farlo con l'App che sta conquistando gran parte dell'Europa ma in Italia è […]

Read More
Pagamenti Bitcoin: come accettarli sull'ecommerce

I pagamenti bitcoin sono possibili? La prima risposta rapida che possono fornirvi è sicuramente "Certo che sì" "Per ricevere pagamenti in Bitcoin è sufficiente mostrare il codice QR nella tua app wallet Bitcoin e consentire alla controparte di scansionare il tuo smartphone, oppure far toccare i due smartphone (usando la tecnologia radio NFC)." Questo è quanto scritto sul sito ufficiale di […]

Read More
Whatsapp Business: 7 motivi per cui utilizzarlo

Whatsapp Business , software della famiglia Facebook al pari di Instagram, è da un bel po' che è presente negli app store Google e Apple, ma cosa è quali sono le differenze con il nostro classico profilo di whatsapp business? Dobbiamo innanzitutto partire da un evento molto importante che ha reso whatsapp business molto più […]

Read More
Lo Stato non incentiva l'e-commerce italiano e favorisce i big

Questo 2020 caratterizzato dalla pandemia poteva essere un'occasione per le aziende italiane di affacciarsi al mondo dell'e-commerce. Non sarà certo incentivando l'utilizzo di monopattini elettrici che il paese può ipotizzare di mettere in moto l'economia, non è certo con incentivi per l'acquisto di dispositivi elettronici che si avvia la rivoluzione digitale italiana. Non avendo pensato […]

Read More
Covid 19: L'E-commerce e le PMI in questo momento difficile

Covid 19 e E-commerce e PMI, sul primo non era abituato nessuno, sul secondo argomento in tanti abbiamo conosciuto nel tempo cosa sia, l'abbiamo utilizzato. Nel caso mio,ho cominciato anni fa con e-bay, eravamo forse ad inizio anni 2000. L'e-commerce, che addirittura in America è riuscito a mettere in ginocchio catene di supermercati come Macy's […]

Read More
E-commerce e il day after del coronavirus

E-commerce: abbiamo visto che il coronavirus ha fatto crescere la necessità di ricevere la spesa quotidiana a casa. Già dagli inizi del 2020 in effetti molti punti vendita hanno spinto attraverso delle promozioni a preferire di farsi inviare la spesa a casa. Beh, sappiatelo, questa è una forma di e-commerce che era ancora un taboo, […]

Read More
E-commerce: ma è vero che fa chiudere i negozi?

L'e-commerce è visto molto spesso come uno spauracchio mostruoso, uno strumento che fa chiudere i negozi... Certo è vero che i negozi chiudono, un esempio reale che può farsi è quello della Bose. Vediamo cosa c'entra Bose, la chiusura dei suoi punti vendita e l'ecommerce. Bose prevede di chiudere la sua intera catena di negozi […]

Read More
Ciao,  sono un consulente di web marketing, mi occupo della realizzazione di siti web e di e-commerce, lo faccio con l'occhio da "utente" da circa 10 anni
condividi

Hai bisogno di aiuto?

Se necessiti di un aiuto non esitare a chiedere. Contattami, sarà un piacere esaminare la tua richiesta e fornirti una risposta quanto prima.
Cosa faccio
Seguo le aziende nei loro progetti, studio gli obiettivi fissati e strutturo la strategia web per raggiungere la meta. Scelgo gli strumenti adeguati, formo il personale, coordino le attività web per rappresentare meglio i tuoi servizi, i tuoi prodotti, la tua filosofia.
Contatti
Alessandro Nicoli Web Agency
Tel: +39-(349)-10-65-911
Email: info[at]alessandronicoli.com

© 2020 · Alessandro Nicoli | Web Designer | Consulente Web Marketing ·
P.IVA 03930030246
© Alessandro Nicoli 2022
whatsapp-chat-alessandronicoli
crossmenuarrow-right