ALESSANDRO NICOLI LOGO SITO WEB

Canali WhatsApp: il futuro del digital marketing

15 Settembre 2023

La nuova funzione dei canali WhatsApp è finalmente arrivata! Durante i miei corsi su whatsapp business ho sempre fatto notare che questo strumento incredibile peccasse sotto questo punto di vista, e che, ancora una volta, avrebbe dovuto "copiare" Telegram. Vedremo se anche loro all'interno dei canali daranno la possibilità di chattare con il brand.

Ma torniamo a paralre di questa nuova funzione dell'app di chat più utilizzata al mondo! D'ora in poi aziende e organizzazioni avranno la possibilità di comunicare con un grande numero di persone contemporaneamente. I canali possono essere utilizzati per condividere informazioni, aggiornamenti e offerte con i clienti, i dipendenti o altri stakeholder.

Come nascono e funzionano i canali whatsapp

Dopo una fase di sperimentazione, i canali WhatsApp sono finalmente disponibili in oltre 150 nazioni, inclusa l'Italia. Questa nuova funzionalità permette agli utenti di sottoscriversi a delle sorta di newsletter per ricevere aggiornamenti da creators e organizzazioni direttamente attraverso l'app, garantendo al contempo la massima riservatezza; infatti, non sarà possibile sapere chi segue un determinato canale.

L'innovazione, che si aggiunge alle tradizionali chat, offre la possibilità di rimanere aggiornati sulle attività di varie entità. come squadre sportive, enti governativi e personaggi pubblici. Lanciata inizialmente in giugno in alcuni paesi selezionati, l'espansione globale è stata annunciata sia dalla società Meta che dal suo fondatore, Mark Zuckerberg.

Nonostante la disponibilità in Italia, sembra che solo una parte degli utenti sia al momento in grado di accedere ai canali. Per trovare e iscriversi a un canale, gli utenti devono semplicemente aprire l'app e selezionare "Aggiornamenti" nella tab dedicata. È possibile iscriversi a canali già esistenti o mettersi in lista d'attesa per quelli in arrivo. Gli utenti possono anche visualizzare i canali più popolari e attivi basati sul numero di follower.

testo con immagini del canale whatsapp

Chi è già presente tra i Canali WhatsApp

A livello internazionale, alcune delle entità già presenti includono "David Guetta", "Billboard" e "MLB", mentre in Italia figurano l'Agenzia delle Entrate, la SSC Napoli e Roma Capitale, tra gli altri. All'interno dei canali, gli utenti possono interagire utilizzando emoji, mantenendo l'anonimato (ora provate per un secondo ad immaginare quale sia l'emoji che sarà più utilizzato sul sito dell'agenzia delle entrate 🙂 )

WhatsApp ha dichiarato di essere entusiasta di accogliere migliaia di organizzazioni, influencers e personaggi dello spettacolo (Rocco Hunt, Marco Mengoni e Tiziano Ferro hanno i loro canali), con l'obiettivo di creare il servizio di trasmissione più privato possibile. I canali sono distinti dalle chat tradizionali e proteggono l'identità e le informazioni personali sia dei follower che degli amministratori.

In futuro, WhatsApp prevede di introdurre una directory migliorata, nuove reazioni, modifiche agli aggiornamenti e altre modalità di interazione. Meta ha inoltre annunciato che continuerà a sviluppare questa funzionalità basandosi sui feedback degli utenti e che, nei prossimi mesi, estenderà la possibilità di creare un canale a chiunque lo desideri... già, NON PUOI ANCORA CREARE IL TUO CANALE WHATSAPP (AL 15 SETTEMBRE DEL 2023)

La morte dell'email marketing e del social advertising?

L'introduzione dei canali WhatsApp potrebbe avere un impatto significativo sull'uso delle email per ricevere aggiornamenti, sebbene l'entità di questo impatto dipenderà da vari fattori, inclusi l'adozione da parte degli utenti e le funzionalità offerte dai canali WhatsApp rispetto alle newsletter via email.

WhatsApp è già una piattaforma molto popolare con miliardi di utenti. Se una parte significativa di questa base di utenti inizia ad utilizzare i canali WhatsApp per ricevere aggiornamenti, potremmo vedere una diminuzione dell'uso delle email per questo scopo.

La facilità d'uso di sicurò favorirà i canali WhatsApp, i quali promettono una facile iscrizione e un'interazione intuitiva, il che potrebbe attrarre gli utenti che trovano le email più ingombranti o meno immediate da utilizzare.

Le possibilità di sviluppo sono infinite, ma ciò che potrebbe frenare l'avanzamento di whatsapp (ricordiamo, della famiglia META, ovvero Facebook e Instragram + WA): il profitto.

CANALI WHATSAPP BUSINESS ESEMPIO CHAT
Esempio di un ipotetico scenario futuro di sviluppo

Newsletter, chiusura dell'ordine tramite app, risposte rapide, campi personalizzati come il *nome* e *cognome*, per invi personalizzati in stile newsletter potrebbero già essere sviluppati, ma ciò comporterebbe un sicuro crollo delle ADS sugli strumenti META, quindi mi permetto di dire una probabile castroneria: IN FUTURO tutto queste funzioni, incluso il pagamento in app, verranno integrate a patto che le aziende o i creators paghino!
Ciò vorrà dire che il mondo dei social così come lo conosciamo, cambierà radicalmente, cambierà radicalmente tutto il web, e di sicuro, la mail marketing morirà, ciò che non morirà sarà come sempre la marketing automation, la quale farà un passo evolutivo.

Come può essere sfruttato oggi il canale whatsapp


Già oggi, la scheda aggiornamenti sostituirà la scheda stato, indicando che WhatsApp sta dando priorità all'uso dei canali per la trasmissione delle informazioni.
I canali WhatsApp permettono agli amministratori di creare post, condividere foto, video e interagire con i follower, in modo simile alla scheda canali di Instagram.

Questa funzionalità ha scatenato polemiche poiché alcuni utenti temono il potenziale spam da parte delle aziende con messaggi indesiderati, tuttavia, l'iscrcizione ad un canale la facciamo noi utenti!
Gli amministratori del canale hanno controllo su chi può seguire il loro canale e possono decidere se vogliono che il loro canale sia rintracciabile nella directory, dandogli la possibilità di gestire il loro pubblico e mantenere la privacy.

Alcuni esempi di uso:

  • Un'azienda di e-commerce può utilizzare i canali WhatsApp per inviare aggiornamenti sui prodotti, codici promozionali e offerte speciali ai propri clienti.
  • Un'organizzazione non profit può utilizzare i canali WhatsApp per condividere informazioni sui propri programmi e attività con i sostenitori.
  • Un'università può utilizzare i canali WhatsApp per fornire aggiornamenti agli studenti, avvisi e informazioni sulle attività accademiche e extracurriculari.

La fine de "L'incontro di gruppo virtuale" e della frustrazione

L'attuale tendenza dimistra che le persone tendono a distaccarsi dal paradigma dei social media come spazio di incontro comunitario, tornando a un formato più tradizionale. Si passa da dialoghi interattivi a trasmissioni dirette. Data l'attuale situazione in cui i social media possono spesso ospitare negatività, questo metodo potrebbe essere un cambiamento che molti sono ansiosi di assaporare!

Inoltre, potenzia notevolmente la messaggistica come mezzo di comunicazione. Meta ha precedentemente sperimentato piattaforme come WhatsApp e Messenger per scopi di servizio clienti, incontrando un certo grado di successo.

Sottolinea l'attuale volatilità nel panorama, argomentabilmente più pronunciata ora che in qualsiasi altro momento degli ultimi 15 anni. Si ritornara alla conversazione 1:1, finalmente! Ora è il momento per programmare le proprie attività di digital marketing

Canali WhatsApp e innovation manager

In questo contesto, l'innovation manager si rivela una figura chiave nel guidare un'azienda verso l'implementazione efficace dei canali WhatsApp. Questo professionista dovrebbe delineare una strategia chiara, focalizzata sugli obiettivi aziendali, e garantire una formazione adeguata del team, promuovendo la creazione di contenuti di alta qualità.

Un focus particolare dovrebbe essere posto sull'interazione continua e significativa con il pubblico, sfruttando al meglio le funzionalità offerte dalla piattaforma per costruire un rapporto solido e duraturo con gli iscritti. L'innovation manager, inoltre, dovrebbe monitorare e analizzare le performance del canale, per implementare miglioramenti continui, sempre nel pieno rispetto delle normative sulla privacy. Con un approccio strategico e centrato sul cliente, l'azienda potrà utilizzare i canali WhatsApp come un incredibile strumento di crescita e innovazione.

MARTEDì 19 SETTEMBRE SI TERRA' UN EVENTO GRATUITO PRESSO IL SELLALAB DI SALERNO - ECCO IL LINK DI ISCRIZIONE: CLICCA QUI

Hai bisogno di aiuto?

Se necessiti di un aiuto non esitare a chiedere. Contattami, sarà un piacere esaminare la tua richiesta e fornirti una risposta quanto prima.
Foto Alessandro Nicoli digital marketing web design cava de tirreni agropoli

Ciao!

Con chi ho il piacere di parlare?
Whatsapp automation

Richiesta automazioni whatsapp

Obiettivi generarli

Cosa faccio
Seguo le aziende nei loro progetti, studio gli obiettivi fissati e strutturo la strategia web per raggiungere la meta. Scelgo gli strumenti adeguati, formo il personale, coordino le attività web per rappresentare meglio i tuoi servizi, i tuoi prodotti, la tua filosofia.
Contatti
Alessandro Nicoli Web Agency
Tel: +39-(349)-10-65-911
Email: info[at]alessandronicoli.com

© 2023  · Alessandro Nicoli | Digital Marketing | Consulente E-commerce
P.IVA 03930030246
Link Utili
Official IBQMI Accredited Training Partner®
AN-Consulting is a registered
IBQMI Accredited Training Partner®
Privacy & cookie policy
magnifiercrossmenuarrow-right linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram